Andrea Lattuca
S. Agata - Catania
Options
1 / 16 ◄   ► ◄  1 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
2 / 16 ◄   ► ◄  2 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
3 / 16 ◄   ► ◄  3 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
4 / 16 ◄   ► ◄  4 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
5 / 16 ◄   ► ◄  5 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
6 / 16 ◄   ► ◄  6 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
7 / 16 ◄   ► ◄  7 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
8 / 16 ◄   ► ◄  8 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
9 / 16 ◄   ► ◄  9 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
10 / 16 ◄   ► ◄  10 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
11 / 16 ◄   ► ◄  11 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
12 / 16 ◄   ► ◄  12 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
13 / 16 ◄   ► ◄  13 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
14 / 16 ◄   ► ◄  14 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
15 / 16 ◄   ► ◄  15 / 16  ► pause play enlarge slideshow
S. Agata - Catania
Options
16 / 16 ◄   ► ◄  16 / 16  ► pause play enlarge slideshow

S. Agata - Catania

La festa di Sant' Agata, patrona di Catania, è una festa patronale tra le più belle al mondo, dal 3 al 5 febbraio tre giorni di culto, devozione, folclore, tradizioni. Nei giorni della festa la tradizionale Fiera di S. Agata.
Ogni anno Catania offre alla sua patrona una festa straordinaria che può essere paragonata alla Settimana santa di Siviglia o al Corpus Domini di Cuzco, in Perù. In quei tre giorni la città dimentica ogni cosa per concentrarsi sulla festa, misto di devozione e di folklore, che attira ogni anno sino a un milione di persone, tra devoti e curiosi. Il primo giorno è riservato all’offerta delle candele. Una suggestiva usanza popolare vuole che i ceri donati siano alti o pesanti quanto la persona che chiede la protezione. Alla processione per la raccolta della cera, un breve giro dalla fornace alla cattedrale, partecipano le maggiori autorità religiose, civili e militari. Due carrozze settecentesche, che un tempo appartenevano al senato che governava la città, e undici "candelore", grossi ceri rappresentativi delle corporazioni o dei mestieri, vengono portate in corteo. Questa prima giornata di festa si conclude in serata cori un grandioso spettacolo di giochi pirotecnici in piazza Duomo. I fuochi artificiali durante la festa di sant’Agata, oltre a esprimere la grande gioia dei fedeli, assumono un significato particolare, perché ricordano che la patrona, martirizzata sulla brace, vigila sempre sul fuoco dell’Etna e di tutti gli incendi.
loading